Ventotene: ruspe, polemiche e i soliti intrallazzi con i soldi pubblici

Il cartello del divieto di transito verso Cala Rossano

Dopo la guerra del tunnel, la sfida della «tangenziale». Par quasi impossibile che su un’isola piccola e quieta come Ventotene si debba per forza discutere di grandi cantieri stradali. Nella perla delle Pontine, però, è così. I turisti si mettano il cuore in pace: per ora la fascinosa viabilità che impone a tutti di passare per l’antica strada scavata nel tufo del Porto Romano non cambia. Ciò non toglie che in Comune siano decisi a far partire le ruspe per «dare all’isola viabilità adeguata» costruendo una nuova strada. Contro la quale si schiera un comitato di residenti. Intanto è partito il bando di gara per l’altro contestato futuro cantiere: quello della galleria.

RISCHIO FRANE E «DEVIAZIONE» – L’ultima polemica riguarda la nuova strada che il sindaco Giuseppe Assenso si appresterebbe a far realizzare alle spalle di Cala Rossano, per collegare la spiaggia al parcheggio nel campo sportivo: che poi è lo stesso punto in cui dovrebbe sbucare il famigerato tunnel nel tufo che dovrebbe partire dalla banchina dei traghetti. Si tratterebbe di fatto di una costosa «deviazione» – 840 mila euro per meno di 1 chilometro – per consentire agli abitanti intorno a Cala Rossano di andare dal paese a casa e viceversa.

TROPPI RISCHI E POCHI SOLDI – «La vecchia strada non si può risistemare perchè non ci sono sufficienti garanzie di sicurezza – replica il consigliere comunale Umberto Assenso – servirebbero molti più soldi per farlo: e la nuova è la soluzione più rapida e più economica». Detto questo, «è naturale che il proprietario di un terreno che sia interessato a un’occupazione d’urgenza (che poi si concluderebbe con un esproprio) si ribelli». Nessuno proprietario vuol vedere toccato il proprio orto o giardino e queste sono cose che finiscono perfino col dividere le famiglie: chi da una parte, disposto a cedere; chi dall’altra, deciso a salvare il suo terreno.

«RISCHIO FRANE» – Sì perchè la vecchia strada per Cala Rossano, che dopo la caserma della Finanza costeggiava il baretto Il Gabbiano dei dj set e scendeva sopra al costone maledetto (quello da cui si staccò la frana che travolse e uccise due ragazze in gita scolastica) è chiusa da nove mesi. «Rischio frane», recita il cartello fatto apporre dal sindaco, che incalzato dalle proteste dei residenti, ha concesso una tregua singolare.

Gli orari di deroga al divieto di transito

PERMESSO A SINGHIOZZO – Ovvero: adesso è permesso transitare sulla strada pericolosa soltanto per un’ora al mattino (dalle 10.45 alle 11.45) e due ore al pomeriggio (dalle 14 alle 15 e dalle 18.45 alle 19.45). I residenti, stupiti, si domandano: «Ma se è un rischio durante 22 ore della giornata, come può non essere pericolosa per due o tre ore?». Eppoi, concentrando il traffico in sole tre ore, si aumentano le sollecitazioni concentrate e si aumenta il rischio. «Se la strada è pericolosa va chiusa per sempre».

SCIOPERO DELLA FAME – Eppure c’è il dubbio che il pericolo presunto «sia soltanto un pretesto per non voler fare i lavori di ripristino e messa in sicurezza e dare invece il via a un cantiere più costoso e, a nostro modo di vedere, forse inutile», sottolinea Gerardo Santomauro, presidente del “Comitato per la riapertura della strada di Cala Rossano”. E prometta battaglia: ricorda, infatti, che «già a febbraio ci furono 20 persone che fecero una veglia notturna e uno sciopero della fame: fu allora che riuscirono ad ottenere la riapertura per due ore», poi diventate tre.

30 GIORNI PER LE OBIEZIONI – «Ma quale sciopero della fame?! – replicano dal Comune – non esageriamo. Comunque sia il nostro Ufficio tecnico ha inviato a tutti i proprietari la lettera che preannuncia l’inizio del provvedimento». Si tratta dell’avviso a cui devono seguire le eventuali obiezioni degli interessati: «I proprietari hanno 30 giorni per far pervenire – spiega Umberto Assenso -. In seguito si faranno le valutazioni dell’amministrazione e, se necessario, si studieranno varianti». Fermo restando che entro l’autunno (salvo ricordi al Tar) dovrebbero partire i cantieri, se arriva la disponibilità dei fondi regionali.

IL CROLLO A GROTTA DEI PASSERI – Il Comitato sa che «non esistono gli estremi di rilevanza penale per portare il caso in Procura, ma è una questione politica e di rispetto dell’ambiente». A che servirebbe, chiedono i residenti. una strada di quel genere fino al campo sportivo? «Con 800 mila euro si potrebbe ripristinare bene la vecchia strada di Cala Rossano. La strada c’è è prima o poi andrà riaperta, nonostante il crollo nella Grotta dei Passeri: un costone roccioso che si pensava da anni potesse cadere. Forse sarebbe stato necessario intervenire prima che accadesse – 4 anni fa – ma allora non avevamo gli strumenti per intervenire».

I SOLDI DELLA REGIONE: 6 MILIONI – E i contestatori tornano all’attacco: «Il sindaco ragiona così perchè non sono soldi suoi, vengono dal Dipartimento infrastrutture della Regione Lazio che aveva finanziato con 6 milioni di euro la costruzione del tunnel». Intanto, proprio per il contestato progetto della galleria dal porto nuovo al campo sportivo è partita, il 31 luglio, la gara d’appalto dei lavori. «Anche se 840 mila euro sono stati stornati» per quella che qualcuno ha ribattezzato «la nuova tangenziale» sotto al cimitero: un’opera che non serve a nessuno, tantomeno ai morti. I problemi di Ventotene son ben altri.

Fonte: Corriere della Sera

Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Cronaca, Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

17 risposte a Ventotene: ruspe, polemiche e i soliti intrallazzi con i soldi pubblici

  1. Marina scrive:

    A Ventotene le ruspe servono per scavare soldi, quando hanno costruito il cimitero nuovo hanno ricavato ben 120 loculi per ala, per cui cara Candida sul
    terreno di proprietà di Bosco Giuseppe, il Comune ha avuto un bel introito.
    Quanto a Villa Giulia ed altre aree archeologiche hanno avuto quasi ben 9 miliardi di lire, una parte era destinata alla acquisizione delle aree, diciamo più di 100 milioni di lire, se poi hanno ricevuto il premio di ritrovamento dai Beni culturali allora i milioni aumentano. C’è poco da fare sull’isola hanno stile, loro ci sanno fare, è proprio un gruppo dirigente saldo con obiettivi chiari.
    Ma si sa che senza rispettare la legge i soldi si fanno facilmente e presto.

  2. Candida scrive:

    Spiegate pubblicamente perchè agli eredi di Bosco Giuseppe non è mai pervenuta alcuna comunicazione di provvedimento di occupazione d’urgenza e relativo esproprio ( senza indennizzo) dei terreni utilizzati per varie opere: costruzione di un’ala del cimitero, strada d’accesso al cimitero e scavi e una porzione della villa Giulia.
    I miei nonni Bosco Giuseppe e Mascheri Candida, costretti ad emigrare nel 1936, sono sotterrati a Napoli, i cari isolani in cambio dell’esproprio per la costruzione del cimitero avrebbero potuto offrire un loculo, cosi almeno i nonni avrebbero riposato nella loro isola natia. Ma l’avidità non ha limiti. Derubati ad oltranza caro Umberto Assenso, anche da morti.
    Che fino hanno fatto i fondi copiosi a disposizione . Chi ha intascato i soldi?

  3. Erasmo da Rottedam Elogio della pazzia scrive:

    Carissimo o Carissima Figli e figliastri!! già ti ho risposto in un precedente post!! leggi bene!!!! (io scrivo solo quello che vedo!! e che ne sono a conoscenza) quello che ho già scritto!!!!! e che non mi va di ripetere!!
    non sono interessato a nessun posto di rilievo nell’amministrazione di ventotene! ne a nessun lavoro!! (vogliamo aprire un post anche per questo? vogliamo dire a chi danno il lavoro a ventotene’) anche perchè non ne ho bisogno ! ringraziando sempre SANTA CANDIDA! I soldi non sono tutto nella vita!!!!quindi non mi interessa il tuo voto!! e per finirla quà ! anche perchè mi sembra che sta diventando una diatriba fra me te!! E sinceramente non ne ho voglia ne di farne una questione personale con te! ne con altri!! perchè la libertà di pensiero e di espressione va al di la dei semplici sentimenti e interessi personali!!
    ti pongo i miei più cordiali saluti e tu auguro una vita felice!! 🙂 libero di dire e di pensare sempre quello che vuoi!! perchè come ha detto qualcuno! anche se le mie idee sono contrarie alle tue io combatterò sempre perchè tu possa esprimere liberamente le tue idee!!! (Voltaire)
    Ancora carissimi saluti e ti auguro una buona estate nella stupenda isola di Ventotene!!
    p.s. io ti ho detto il mio lavoro tu no!!!!

  4. Figli e Figliastri scrive:

    Caro Erasmo da Rotterdam,
    certo che sei contraddittorio, eri tu che volevi querelare me per violazione della privacy (rileggi i post) e io ti ho risposto.
    In tutto questo non hai per nulla risposto alle mie domande ovvero perchè la tua critica è a senso unico su determinate persone e non su altre.
    Io non ho detto che siamo in Cina e che non si possono fare commenti su internet, ho solo detto che è facile insultare dietro lo schermo protettivo di internet.
    Per farla breve e finirla qui, le cose che hai postato valle a dire di persona ai diretti interessati e poi avrai il mio voto alle prossime elezioni amministrative a Ventotene.
    Saluti.

  5. Erasmo da Rottedam Elogio della pazzia scrive:

    Carissimo o Carissima Figli e figliastri “almeno io ho una dignità” !! ma mi faccia il piacere come disse Antonio Focas Flavio Angelo Ducas Comneno De Curtis di Bisanzio Gagliardi in arte TOTO’.
    E per continuare:
    Siccome sono democratico, comando io.
    Lei puzza con la “p” maiuscola.
    Il coraggio ce l’ho. E la paura che mi frega.
    Lei è un cretino, s’informi.
    Tutti i giorni lavoro, onestamente, per frodare la legge.
    Il nostro paese è un paese di navigatori, di santi, di poeti e di sottosegretari.
    Erano persone che non sapevano fare niente, tranne che mangiare. Mangiavano da professionisti.
    Se ognuno pensasse agli incassi suoi!
    Il lavoro: una vita sotto la dipendenza di un uomo qualunque.
    La sua vita si svolge tra casa e chiesa… E va be’, ma nel tragitto che cosa succede?
    Chi non si arrangia è perduto.
    Ognuno ha la faccia che ha, ma qualche volta si esagera.
    La notizia per ora è stata sottoufficiale; poi diventerà ufficiale.
    Io vorrei sapere perché tante persone, con tutti i mestieri che ci stanno, si mettono a fare i ladri.
    I ministri passano, gli uomini restano.
    E un affare? No, è un furto, garantisco io.
    Gli italiani prima hanno perso la guerra, poi hanno perso la pace.
    Hai un’idea? Tu? È mai possibile?
    A volte, anche un cretino ha un’idea.
    Adesso puoi anche querelare Totò11! .:-) 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 lui se cerchi ti dà tutte le generalità
    Carissimo o Carissima figli e figliastri perchè non dai le tue generalità visto che hai dignità? la querela a chi la devrei fare?? perchè non incominci a dire chi sei prima tu!!
    se non lo sai siamo in Italia e non in Cina e per adesso c’è ancora la libertà di espressione garantita dalla nostra costituzione, poi internet è il luogo dove la libertà è il massimo!! sei giri fra i vari blog vedrai cosa dicono dei politici e ti consigli di andare sul sito di beppe grillo per renderti conto cosa è internet!!! poi mi sai dire cosa avrei detto di male!! ?????? c’è qualcuno che fa qualche attività che ho elencato? tu non hai detto che si vendono lenticchie e chi è che per ha la maggiore vendite di lenticchie a ventotene?? dobbiamo dedurre allora…………??? carissimo figlii e figliastri!!! sai cos’è la democrazia? sai cosa significa libertà di espressione ?? e adesso ti aggiungo un piccolo testo leggilo bene!! almeno che tu non sei un avvocato, come me !! ( visto che vuoi sapere la mia professione io ho la dignità di dirla !! al contrario di certe persone! :-)non lo puoi sapere
    Cordialissimi saluti
    Per quel che concerne il diritto di critica, invece, definito come libertà di esprimere giudizi, valutazioni e opinioni, la dottrina e la giurisprudenza prevalente ricostruiscono le stesse condizioni adattandole alla peculiarità del caso. In particolare, sul requisito della verità, se la critica riguarda un fatto è necessario che soltanto quello sia vero, non potendosi pretendere ontologicamente la verità su opinioni e valutazioni.

  6. il critico scrive:

    In tutti i commenti c’e’ della verita’…. Il fatto sta che l’isola negli ultimi 10 anni non offre nulla di buono….

  7. IL CRITICO2 scrive:

    gia’ il problema del negozio degli alimentari l’unico aperto d’inverno, fa quello che vuole, non fa le offerte d’estate, e le fa’ pagare il triplo gli altri prodotti, i turisti si lamentano delle cifre che devono sborsare per dei semplici prodotti…

  8. Figli e figliastri scrive:

    Caro Erasmo da rotterdam,
    la mia critica nei tuoi confronti è dovuta al fatto che tu constati solo quello che vuoi vedere, perchè attacchi sempre le stesse persone e nulla dici di altre situazioni ben peggiori. Punto.
    E’ paradossale che mi accusi di voler solo criticare senza denunciare, perchè mi sembre che è quello che fai tu.
    Affermi di non aver fatto nomi e cognomi, ma quando quando fai certe affermazioni è ben chiaro a chi ti riferisci, quindi una querela (e lo dico per te) puoi sempre prenderla.
    Ad esempio quando dici ” c’è il nipote del re!! che ha il ruolo di proteggere il monarca!! l’importante che i suoi affari vanno bene!! il pesce e i surgelati che arrivano da fuori si vendono! ? allora va tutto bene!!” secondo te non si capisce chi è il diretto interessato?????
    Io ho semplicemente ipotizzato che tu fossi anche l’utente Don Chisciotte perchè in vari post fate commenti uguali. Per l’appunto la mia era un’ipotesi, se poi per questo mi vuoi querelare ben venga, ti aspetto.
    Quello che ti voglio far capire è che non puoi pretendere di possedere la verità assoluta, molte cose che dici sono inesatte e le dici solo perchè hai lo schermo protettivo di internet e non pubblichi con il tuo nome. E’ troppo facile invocare la privacy, e poi insultare persone che di fatto non possono tutelarsi in alcun modo. Non dirmi della storiella che non fai nomi perchè fai solo ridere, in un’isola piccola come Ventotene anche un semplice riferimento a una professione o a una parentela fanno capire l’identità di una persona.
    Io penso che si sta esagerando, se poi vuoi sapere se faccio parte di presunti ingranaggi ti rispondo sinceramente di no, solo che non mi piace che si insultano le persone dietro l’anonimato come fai tu.
    Aspetto la tua querela così giochiamo a carte scoperte, almeno io ho una dignità.
    Saluti.

  9. Erasmo da Rottedam Elogio della pazzia scrive:

    Carissimo o Carissima Figli e figliastri!! Io parlo e dico solo quello che vedo e costato di persona! quello che non riesco a vedere non ne posso parlare!!! non si parla per sentito dire!! tu ne sai qualcosa?? perchè non parli !? o stai solo a criticare?? o anche tu fai parte dell’olio del ingranaggio e difendi i tuoi miseri privilegi?? anche tu cortigiano? anche tu fai parte della cerchia del Re??Parli di considerazione al limite della querela!! ma io ho fatto forse nome e cognome di qualcuno? ho semplicemente raccontato una storia che si svolgeva 500 o più anni fa in un lontano regno! non penso che nel 2012 ci siano ancora realtà così? o a Ventotene ci sono ancora queste cose? 🙂 se non lo sai !! Geppetto era il padre falegname di Pinocchio? il libro che ti consiglio di leggere tti perchè dietro questa favola si racconta la vera realtà dell’uomo, con tutti i suoi difetti e i suoi pregi!! forse rE GEPPO è = Geppetto che costruisce i burattini come vuole???? ai posteri l’ardua sentenza!!!
    vuoi sapere che lavoro faccio!! ? perchè in questo sito bisogna dare il nome e cognome e dire che lavoro si fa? tu che lavoro fai? mica l’hai detto come non hai detto come ti chiami! e poi chi è che questo Don Chisciotte ?? anzi ti potrei querelare io per avermi messo in bocca cose che non ho mai detto!! sai che cosa è la privacy ?? uno che chiede che lavoro fai !! tirando ad indovinare, mi sa che ne sa poco di privacy!! e io cordialmente e sinceramente ti consiglierei di studiare e pensare, prima di dire determinate cose!!.
    passiamo a cose serie! 1!!!
    l’unico negozio alimentare aperto a Ventotene in inverno, fa quello che vuole ! se appartiene ad una catena di negozi come fa ad applicare prezzi il doppio se non addirittura il triplo a quelli che vengono applicati sulla terraferma? e per le offerte speciali ne vogliamo parlare??? vengono applicati solo in inverno quando non ci sono i turisti!! ma a tutti i ventotenesi va bene cosi! nessuno mai che si ribella? e come c’era scritto su uno di questo negozi! se non vi ribellate non vi lamentate! 🙂 (capisci a me)
    Le lenticchie sono famose e se si comprano a 19 euro vuol dire che valgono!! è la domanda e l’offerta, la legge del mercato! poi se si vendono lenticchie di ventotene questo è un problema di coscienza di chi le vende!! il dilemma è un altro si vendono lenticchie senza nessuno scontrino fiscale!! e fate i conti di quanti soldi arrivano in nero!! ma la finanza ne nessuna associazione consumatori fa niente! l’importante e magna!!!
    il vecchio vigile è un istituzione! e stà a Ventotene anche d’inverno! anche se …… voce di popolo = voce di Dio, prossimamente ci sarà il trasferimento a Formia ! insieme alla moglie! che lavora che (non si sa come !!:-) ASL
    ( che facciamo!!!???? Carissimo o Carissima Figli e figliastri!! DOMANDIAMO AL RE) e a Ventotene rimane il figlio del maggiordomo??
    Vogliamo indagare su queste cose o va bene così e tiriamo a campà! come dicono i vecchi ventotenesi, se non sbaglio!!!
    Gli scontrini se a te non li fanno perchè non denunci?? o forse parli solo per sentito dire??! gli ormeggiatori come i noleggiatori di ombrelloni fanno parte del sistema di clienterismo che si è instaurato a ventotene!! il re cerca di parare colpi a destra e a manca come un olimpionico di scherma! ma alla fine il marcio si riverserà come la fogna !! ormai non ci resta che aspettare!!!
    e alla fine i nodi verrano al pettine !!!! sempre se c’è il pettine (mark twain)

  10. so tutto io scrive:

    no ..le ostriche le mangeranno il sei settmbre dopo la banda..perchè udite udite suonerà in pompa magna anche la banda della finanza..questa non è l’isola delle sirene ma l’isola delle bande……lo scorso anno quella dei carabinieri quest’anno per non farli ingelosire loro..il corpo dei finanzieri..ospiteremo alti generali parenti dei suonatori ..biglietti…strumenti..etcc..etcc..pagherà tutto il comune .e che glie frega al sindaco se i giardini non hanno manutenzione, se le strade fanno schifo, se l’isola si sta sgretolando..lui in prima fila..si mette la fascia ed è felice….tacabanda….e noi paghiamo…che spreco di soldi!!!!!!!!!!!!!!e popo aragoste e tavernello

  11. L'OSSERVATORE scrive:

    dapunto di vista nn di parte mi sembra di capire che la situazione x re’ gepposso si stia mettento proprio brutta,pero’ devo dare atto che lui imperterrito continua dalla sua parte, anche se lo sparano addosso , lui niente stringe i denti pero’ mi domando ma questa situazione nn si ripercuote sul menage familiare? possibile che nn sia sotto stress dopo mesi di attacchi?secondo me ‘ se supera l’estate senza intoppi bisogna poi dargli una medaglia dopo S.C. …BUONA FORTUNA RE’ GEPPOSSO ch S.C. ta’accumpagn

  12. antitalpe scrive:

    falso allarme cosi’ sembra … e finito tutto ad aragoste e ostriche,pazienza! sara’ per un’altra volta.pero’ aspetteremo il cadavere sulla sponde del fiume come il vecchio saggio

  13. Figli e figliastri scrive:

    Mi sono dimenticato anche dei finti agricoltori che producono lenticchie di Ventotene per prendere gli aiuti regionali e comunitari e poi vendono a 19 euro al chilo quelle comprate al mercato di Formia a 1 euro al chilo.
    Questi sono al di sopra di ogni critica. Vero?
    Sei un agricoltore?

  14. Figli e figliastri scrive:

    Caro o cara Erasmo da Rotterdam o Don Chisciotte (come ti fai chiamare a volte), quello che non mi torna nella tua feroce critica è che attacchi sempre le stesse persone, con commenti al limite della querela, nulla dicendo di altre situazioni che pure meriterebbero di essere approfondite.
    Forse hai qualche interesse anche tu?
    Attacchi Gepposso, il nipote del re, il presidente del parco, il maggiordomo, il figlio del maggiordomo (che poi a dire la verità è l’unico che lavora sul Comune) e nulla dici sugli ormeggi abusivi, sull’altro vigile, sul potente albergatore e i suoi acquisiti nipotini imprenditori cha fanno man bassa di tutto ciò che è redditizio, dei mancati scontrini nei ristoranti, dei mancati o brevi sconti conad rispetto al resto d’italia, della mancata consegna della posta, ecc.
    Forse sei un ormeggiatore, ristoratore, commerciante, postino, ecc…. e butti merda sugli altri solo per antipatie personali?
    Facci sapere.

  15. Erasmo da Rottedam Elogio della pazzia scrive:

    SICURAMENTE OSTRICHE E ARAGOSTE!!!!!!!!!!! SI MAGNA E BASTA!!!

  16. antitalpe scrive:

    ATTENZIONE!!! sono appena sbarcati alti uff. della g.d.f. direzione MUNICIPIO COMUNE il re’ geppo si e’ e precipitato dalle scale del castello a riceverli.. saranno manette o ARAGOSTE E OSTRICHE???

  17. Erasmo da Rottedam Elogio della pazzia scrive:

    Tutto è possibile a Ventotene ! l’importante che re Geppo sia d’accordo!! fra poco Ventotene diventerà monarchia indipendente di Ventotene! e batterà moneta propria, quella che arriva dalla regione e della stato che non si sa che fine fanno!
    la corte di Re Geppo è sempre più numerosa!ed ecco che c’è il vassallo! il direttore del Parco! un uomo con i baffetti che prende circa 4000 euro al mese che non si sa che fa!! l’abusivismo è dilagante! si costruisce in grotte romane! si fanno negozi, pescherie, diving che occupano tutta la stretta strada che non si può nemmeno passare! scalinate scavate nel tufo su luoghi storici! ma è tutto normale per il direttore del parco! l’importante è prendere lo stipendio e sistemare i familiari.MA E’ un PARCO? O E’ UN PORCO DOVE NON SI BUTTA VIA NIENTE???
    , non è nemmeno di Ventotene! per cui non sa nemmeno niente della realtà locale!ma va bene così per il vassallo del RE!
    c’è il conte! l’assessore al turismo! ma il turismo sa che cosa è!? i collegamenti con l’isola fanno schifo nemmeno nel terzo mondo funzionano così! l’unica spiaggia, Calanave fa schifo occupata da ombrelloni e sdraie ! senza essere occupate, strade sporche e poche illuminate ! fogne che vengono pulite alle 16, ma va bene così ! l’importante è salvaguardare i propri miseri interessi!! ! poi c’è il nipote del re!! che ha il ruolo di proteggere il monarca!! l’importante che i suoi affari vanno bene!! il pesce e i surgelati che arrivano da fuori si vendono! ? allora va tutto bene!!
    c’è il giullare! il maggiordomo! colui che si mette a tappeto e si fa passare sopra dal re! colui che porta tutte le novità ! la spia reale! il porta fascia!! colui che mangia a 4 ganasce e che a Santa Candida deve stare attento perchè lo confondono per una mongolfiera!!! ma l’importante che il figlio lavora!! 6 mesi imbarcati e 6 mesi a ventotene a fare il vigile in grande uniforme! e sii dà le arie come i granatiere del presidente della repubblica! ma deve solo ringraziare Re Geppo!! dove stà il concorso? conosce almeno un articolo del codice della strada!!!
    o si muove solo su indicazione dall’alto!!
    Poi ci sono i consiglieri nobili del re! quelli che danno il consenso! in cambio di appalti pubblici ( vedi strade e stradine costruite in cemento armato) e i qualche chiusa d’occhio! tanto pienza a campà e a mettere i soldi in saccoccia!!
    La corte continua con tutti gli impiegati comunali!! che in proporzione la Sicilia è un deserto!! mariti e moglie parenti figli tutti al cospetto del re!! ma non dovevano esserci una riduzione!! ma si in tutta Italia tranne che nella monarchia indipendente di Ventotene!!! dove il Re comanda a vita e non si dimette! nonostante un processo! si sa che i re non devono dare conto a nessuno! e poi lui nn riconosce la legge Italiana ma solo quella del suo potere!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *