Guerra di bandiere a Ventotene: da nera a blu senza che nulla sia cambiato

La provincia di Latina conquista quattro bandiere blu. La Fee ha premiato quest’anno 246 spiagge, tredici in più rispetto al 2011.Si tratta della 26/a edizione delle Bandiere Blu assegnate dalla Fondazione per l’educazione ambientale in collaborazione con Enel Sole.
La cerimonia di consegna degli ambiti vessilli si è svolta questa mattina a Roma. Nel Lazio sono cinque le bandiere blu che sventolano sulle spiagge, tutte pontine tranne Anzio: Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga e Ventotene sono tra quelle giudicate a prova di sostenibilità ambientale. L’isola pontina, in particolare, è una delle new entry italiane, grazie alla spiaggia di Cala Nave.
Non riesce a riconquistare il vessillo che le era stato assegnato nel 2010, invece, Gaeta. Sabaudia e Sperlonga entrano nel club dei veterani, ottenendo la quinta bandiera blu, mentre San Felice è al suo terzo anno come Anzio. La matricola Ventotene batte Ponza che non riesce ad ottenere il riconoscimento.
«La situazione economica internazionale – ha detto Claudio Mazza, Presidente della Fee Italia – e una domanda turistica sempre più attenta all’ ambiente, impongono senza più ritardi, alle Amministrazioni locali, delle scelte concrete in chiave di sostenibilità e qualità». Infatti prioritarie, tra i criteri di giudizio, educazione ambientale e gestione del territorio. Tra gli indicatori: impianti di depurazione funzionanti; gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla riduzione della produzione, alla raccolta differenziata e alla gestione dei rifiuti pericolosi; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la possibilità di accesso al mare per tutti i fruitori senza limitazioni».
La Città di Anzio, ancora una volta, è l’unica Bandiera Blu della Provincia di Roma – commenta soddisfatto il Sindaco Luciano Bruschini – sottolineando che questa certificazione ambientale che segue, di alcuni giorni, i positivi dati diffusi dall’Arpa Lazio che ha attribuito il punteggio massimo secondo le nuove norme europee alla qualità delle acque di balneazione. Obiettivo del programma Bandiera Blu è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Fonte: Luna Notizie, Roma Capitale, Il Messaggero, Latina 24 Ore, ANSA, Parvapolis, Corriere della Sera

This entry was posted in Ambiente, Cronaca and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

12 Responses to Guerra di bandiere a Ventotene: da nera a blu senza che nulla sia cambiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *