Ventotene: con le frane in mare finiscono anche i rifiuti

Nuovo esposto della Rete dei Valori – sezione Ambiente&Criminalità in merito alla situazione in località Fontanelle a Ventotene. Questa volta ai raggi x del responsabile comunale dell’associazione Antonio Flocco, che ha trasmesso l’esposto alla Capitaneria di Porto direzione marittima di Roma – Fiumicino, al Nucleo Ecologico dei Carabinieri di Roma, all’assessore regionale all’ambiente, al Sindaco del Comune di Ventotene, la frana verificatasi lo scorso 29 ottobre proprio a Fontanelle. “L’area soggetta a crollo – spiega Flocco – è stata utilizzata per diverso tempo come deposito di materiale proveniente da lavori edilizi e verosimilmente, con il crollo avvenuto, i rifiuti sono finiti nello specchio acqueo antistante”. E a quanto pare non solo: “Dalle informazioni ricevute da alcuni subacquei che frequentano lo specchio acqueo antistante l’area del crollo – prosegue Flocco – sui fondali sono stati ritrovati diversi rifiuti ingombranti (lavatrici, motorino, gomme ecc)”. Da qui la richiesta dell’associazione Rete dei Valori che chiede di verificare ai sensi del testo unico ambientale 152/2006 se il sito di Fontanelle aveva le dovute autorizzazioni per essere utilizzato anche a deposito temporaneo per lo stoccaggio degli inerti, se tale area veniva periodicamente sottoposta al monitoraggio dell’Arpa e, infine, la provenienza degli stessi inerti e in particolare se provenienti da attività edilizie prive di autorizzazioni. In ultimo chiede Flocco: “Vogliamo capire soprattutto il ruolo dell’Ente Parco, essendo l’area protetta, ovvero se ha vigilato e allo stesso tempo le attività di controllo poste in essere dal Comune”.

Fonte H24Notizie, Latina Oggi

This entry was posted in Ambiente, Cronaca and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

7 Responses to Ventotene: con le frane in mare finiscono anche i rifiuti

  1. marco says:

    Solo polemiche? Non mi sembra! Semplicemente pare che poco per volta le verità su Ventotene stiano venendo a galla. Talvolta le polemiche possono essere costruttive e sfondare quel muro di omertà che sino ad oggi ha gravato sull’isola!

  2. mario says:

    si ma qualeverità?

  3. antass says:

    x an.ven.mi dispiace non sono un cane … come il tuo flokk .x mario sempre polemiche su ventotene he he…..la verita’ fa’ male

  4. mario says:

    ancora polemiche su ventotene.
    basta.basta basta.

  5. anonimo veneziano says:

    meno male che non tutti i rifiuti finiscono in mare, ho visto le strade piene di ……. questi sono i risultati. prendiamocela con flokka e gli operatori ecologici dai , ma vi assicuro che non è colpa loro, la colpa è nostra che non riusciamo a mantenere nulla in buono stato. solo polemiche sui siti e sui giornali.

  6. anonimo veneziano says:

    lui abbaia bau bau, ma ha la targhetta di riconoscimento, voi????????

  7. antass says:

    bau bau. abbaia bene il nostro flokk…se la prende con l’abbusivismo,hop hop le discariche abbusive bau bau le autorita’ preposte,hop hop che no controllano. pero’ dimentica di menzionare i suoi parenti che perforano e sbancano l’isola in lungo ed in largo ecc ecc.FLOKK A CUCCIA CAPITO.cai cai cai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *