Premiata Santa Candida

Il Comune di Ventotene sarà premiato, giovedì prossimo dal ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, per la festa patronale di Santa Candida, riconosciuta dal ministero, tra le “manifestazioni della tradizione italiana che si sono maggiormente distinte, proprio per la capacità di mantenere vivo il folclore del territorio, pur rinnovando le rappresentazioni tradizionali, adeguandole al mutamento dei tempi e trasformandole in attrattori turistici”.
La cerimonia di premiazione, in programma presso lo Spazio Roma Eventi, rappresenta un grande riconoscimento per l’isola d’Europa, com’è ormai definita Ventotene e per la sua amministrazione che ha sempre incentivato l’organizzazione dei festeggiamenti di Santa Candida, che cadono il 20 settembre, poiché, come ha sottolineato il sindaco Assenso, «le sagre e le rievocazioni popolari rappresentano un importate momento per promuovere le storia e le tradizioni che caratterizzano in modo unico i nostri territori; si tratta quindi di un immenso patrimonio artistico, storico e culturale che può diventare un volano importante per l’economia turistica del nostro Paese».

Fonte: Il Tempo, Latina Oggi, La Provincia, H24Notizie, Corriere della Sera, Il Messaggero

This entry was posted in Spettacoli & Cultura and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to Premiata Santa Candida

  1. cristina says:

    Cara Santa Candida sei diventata una pura e semplice attrazione turistica, pensa coloro che ti hanno trasformato in una grande operazione di marketing saranno anche premiati!
    Tutto è merce, tutto è al servizio del dio denaro: il sentimento religioso, l’incolumità delle persone, lo sfruttamento incondizionato del territorio.
    La tua festa era il momento di ritrovo per tutti i Ventotenesi, soprattutto per quelli emigrati.
    Pensa a ciò che ha dichiarato il sindaco :la festa di Santa Candida è un volano importante per l’economia turistica del nostro Paese
    Con queste parole credo proprio che sia finita la tradizione popolare dell’isola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *