Ventotene: isolani contrari al tunnel, a parole

Gli isolani dicono di no al tunnel, perché Ventotene ha bisogno di altro. A farsi portavoce di questa problematica che è destinata ad accendersi sempre più è il consigliere di minoranza Daniele Coraggio, il quale ribadisce a nome di tanti ventotenesi, la loro opposizione alla realizzazione dell’opera. «Siamo contrari ad uno scempio di tali dimensioni – ha dichiarato il consigliere -, l’isola ha bisogno di altro, di un depuratore funzionante, di fogne, di arredo urbano, di pavimentazione del centro storico, di messa in se europeo non da Sudamerica ». Poi torna sull’argomento: «Il no al tunnel è giustificato da un approccio differente che altre isole del mediterraneo hanno avuto con il problema del traffico. A Salina, Lipari, Capri, Tremiti… non sbarcano auto e non possiamo parlare di economia turistica in crisi». Per il consigliere la soluzione è dietro l’angolo ed è a costo zero. A partire dagli orari dei traghetti che andrebbero modificati secondo logiche differenti. «Il traghetto deve partire alle 8 del mattino da Formia e garantire l’arrivo delle merci in un orario ragionevole. Le merci pesanti (alimenti e bevande) vanno trasportate dal lunedì al mercoledì». Il suo discorso poi si allarga anche ai lavori di edilizia che non dovrebbero essere condotti durante il periodo estivo, fatto che comporta ulteriore appesantimento del traffico. E suggerisce :«I lavori di edilizia pubblica e privata devono essere ultimati entro il 30 maggio e non potranno riprendere prima del 30 settembre (salvo urgenze). Il trasporto pubblico locale deve essere affidato ad una cooperativa di giovani isolani, che attraverso l’utilizzo di mezzi elettrici garantirebbe un doppio valore finale, sia per l’utente-turista, sia per la sostenibilità dell’iniziativa . Il Comune di Formia, ha già previsto una scontistica per i residenti delle isole, disincentivando il trasporto delle auto sulle isole. Si potrebbe pensare ad una tariffa ad hoc per i turisti di Ponza e Ventotene e il problema sarebbe facilmente risolto. Un’altra strada è possibile ma non è quella da percorrere con il tunnel».

Fonte: Latina Oggi

This entry was posted in Ambiente, Cronaca, Politica and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to Ventotene: isolani contrari al tunnel, a parole

  1. er giustizziere says:

    RE’ GEPPOSSO A ROVINATO L’ISOLA . LA FATTA SPOPOLARE DAI GIOVANI CHE CONTANO,NON INCENTIVANTOLI A RESTARE..SOLO D’ESTATE DEI GIOVANI RAPACI LUCRANO BENE, CON ATTIVITA’ D’ORO,E POI D’INVERNO SE LA SPASSANO ALTROVE A LA FACCIA DI CHI RIMANE…VERGOGNAAAA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *