Ventotene: dopo lo scempio del tunnel, anche la piazza

Piazza Castello: ieri e oggi

Ruspe ed escavatori hanno fatto piazza pulita di cespugli e tamerici

Continua inarrestabile la follia devastatrice del sindaco Geppino Assenso sull’isola di Ventotene. Appena una decina di giorni fa il Consiglio comunale approvava il delirante progetto di un megatunnel di 300 metri su un isola larga appena 800 per risolvere il problema del traffico, attirandosi le ire di tutti, compresi i Verdi, il WWF e il popolo di Facebook. Ora tocca alle aiuole di Piazza Castello, il cuore del paese. Ruspe e escavatori hanno fatto piazza pulita dei cespugli e delle tamerici che fino ad oggi facevano da cornice alla piazzetta, luogo di ritrovo dei Ventotenesi. La scusa? Non perdere i finanziamenti pubblici ricevuti anni fa per la ripavimentazione della piazza. Nel frattempo nessuno dei problemi di sicurezza che oggi vedono interdetto il 97% delle coste e delle spiagge è stato risolto.
Ma tant’è, al finanziamento non si può rinunciare, e se a farne le spese stavolta sono state le piante della piazza a chi volete che importi? Non è forse vero che il grigio (del cemento) sta bene con tutto?

Fonte: Parvapolis, ProvinciaLatina TV

This entry was posted in Ambiente, Cronaca and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *